Nuovo defibrillatore per la popolazione di Valleggia di Quiliano

Nuovo defibrillatore semiautomatico per la popolazione di Valleggia di Quiliano.

IL DEFIBRILLATORE DI VALLEGGIAUn nuovo defibrillatore semiautomatico esterno (DAE) è stato acquistato con i proventi dell’edizione 2018 della festa della CRI di Quiliano e donato alla popolazione di Valleggia di Quiliano.

I volontari del Comitato CRI di Vado Ligure – Quiliano hanno consegnato il nuovo DAE alla Cittadinanza nel pomeriggio del 16 settembre scorso, alla presenza delle Autorità, a Valleggia presso la Farmacia Bermano Marina in via Armando Diaz.

Il nuovo presidio resterà posizionato nell’apposita teca verde, sulla parete esterna della Farmacia Bermano, a disposizione della popolazione.

Infatti, in caso di soccorso a persone in arresto cardiaco, qualunque cittadino potrà prelevarlo e portarlo sul luogo di intervento, dopo aver telefonato al 112.

Il DAE

Il DAE (defibrillatore automatico esterno) è in grado di effettuare la defibrillazione del cuore in maniera sicura.

Infatti riconosce in modo totalmente autonomo l’arresto cardiaco dovuto a specifiche patologie ed indica all’operatore di intervenire con la defibrillazione solo se è necessario.

Quando prelevare il defibrillatore?

Nel caso in cui una persona sia priva di coscienza, è importante agire con estrema rapidità e in modo adeguato.

Innanzitutto, occorre telefonare tempestivamente al 112, comunicando con precisione il luogo e la situazione all’operatore telefonico.

Quindi, alla richiesta dell’operatore telefonico, si potrà prelevare il DAE dalla teca e portarlo sul luogo del soccorso.

Occorre prestare attenzione al fatto che non tutti i casi di perdita di coscienza richiedono l’uso del DAE.

Qualsiasi cittadino potrà utilizzare il presidio, supportato dall’operatore telefonico del Soccorso Sanitario e seguendo le istruzioni suggerite dalla voce guida attivata dall’accensione del defibrillatore.

Il Comitato CRI di Vado Ligure – Quiliano è a disposizione per fornire maggiori informazioni e formazione sull’utilizzo del DAE e sulle manovre salvavita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *